Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

piazza Risorgimento

  • Nuova illuminazione e videosorveglianza in piazza Risorgimento

    render piazza Risorgimento 2Tre progetti esecutivi relativi ad altrettanti interventi per la manutenzione e la realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione e l’esecuzione di un sistema di videosorveglianza in piazza Risorgimento, nel quartiere Libertà, nel parco Giovanni Paolo II, al San Paolo, e in via Ascianghi, nel quartiere Stanic sono stati approvati dalla giunta comunale a Bari.

    Per quanto riguarda il primo degli interventi, si tratta di una rivisitazione dell’impianto luci e della realizzazione di un nuovo sistema di telecamere. Il progetto consentirà, quindi, di aumentare il livello di illuminazione dello spazio pubblico, passando dai circa 20 lux medi attuali ad oltre 40. La particolarità del progetto sta nella realizzazione dell’illuminazione artistica della facciata della scuola Garibaldi, edificio storico di pregio, con 28 nuove barre led, ciascuna della lunghezza di un metro e mezzo. Verranno anche installati 4 nuovi pali analoghi a quelli esistenti, ciascuno dei quali monta due corpi illuminanti, così da ottenere otto corpi illuminanti in più a led, da 75 watt l’uno, al servizio della piazza. Saranno anche rimossi e rigenerati i pali non funzionanti e riproposti con una nuova tipologia che adopera accorgimenti e tecnologia anti-vandalo, nonché ridistribuiti sulla piazza e tra gli alberi, al fine di evitare zone d’ombra più volte lamentate dai frequentatori. Al termine dell’intervento la piazza potrà contare anche su 17 nuovi pali di design con una potenza di 37 watt l’uno.

    Inoltre, per il controllo della piazza, saranno installate 6 nuove telecamere del tipo 4k che permetteranno anche di offrire un supporto alle attività investigative in caso di episodi di reato o più semplicemente fungeranno da deterrente in occasione di eventuali comportamenti scorretti e incivili. L’importo complessivo dei lavori ammonta a 150mila euro.

    Il secondo progetto prevede la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione dotato di lampade a led, che eliminerà completamente le zone d’ombra durante le ore serali, e di un nuovo sistema di videosorveglianza in modo da assicurare un controllo capillare di tutti gli spazi dell’area pubblica. È previsto anche il rifacimento degli ingressi del parco, con l’installazione dei dispositivi fissi già testati sulla spiaggia di Pane e Pomodoro che, consentendo il passaggio delle persone in carrozzina, impediscono però l’accesso a scooter e ciclomotori. L’importo complessivo degli interventi ammonta a 900mila euro.

    L’ultimo dei tre progetti riguarda, infine, la realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione e di un sistema di videosorveglianza. Si tratta di un intervento resosi necessario a causa dell’assenza di fonti illuminanti nelle ore serali e delle condizioni in cui spesso versa la strada, a causa del ripetersi del fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti. Pertanto, attraverso l’approvazione di questa delibera, l’arteria stradale che collega via Laricchia a viale Europa sarà completamente illuminata e sottoposta al controllo delle videocamere. L’importo complessivo dei lavori ammonta in questo caso a 300mila euro.

    “Attraverso l’approvazione di queste tre delibere - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - diamo il via alla procedura per l’attivazione di tre cantieri molto importanti in altrettante zone cruciali per la socializzazione e la circolazione dei cittadini, che di fatto incrementeranno anche la percezione di sicurezza. Inoltre, avremo la possibilità di controllare meglio il territorio interessato con l’installazione di nuove videocamere che supportino il lavoro investigativo delle forze dell’ordine e che, ci auguriamo, possano scoraggiare gli atti vandalici di qualche sprovveduto. Tutti i lavori, che sono stati fortemente richiesti dai residenti, andranno in gara entro la fine di quest’anno, quindi i cantieri partiranno quasi certamente entro la prossima primavera”. 

  • Nuova illuminazione in piazza Risorgimento, lavori a settembre

    Piazza RisorgimentoE’ stata aggiudicata in favore della LFM impianti di Modugno con il 31,8 % di ribasso, la gara per l’integrazione dall’impianto di illuminazione di piazza Risorgimento a Libertà, per un importo di 150mila euro e una durata dei lavori stimata in circa 90 giorni.

    L’avvio del cantiere è previsto nella seconda metà di settembre. I lavori si sono resi utili per  migliorare, efficientandola con apparecchi ad alta tecnologia e a basso consumo, la pubblica illuminazione di questo importante spazio pubblico di aggregazione per i residenti del quartiere

    Riqualificata circa sei anni fa, nel prossimo autunno piazza Risorgimento sarà oggetto di interventi tesi ad eliminare zone d’ombra e a valorizzarne lo spazio complessivo, con una sostituzione degli attuali corpi illuminanti cilindrici a colonna con nuovi, analoghi ma ben più prestanti sotto il profilo energetico e meno vulnerabili agli atti vandalici.

    Complessivamente i nuovi corpi illuminanti saranno 24, posizionati sul pavimento della piazza e sul prospetto dell’edificio storico che vi si affaccia, la scuola Garibaldi che al termine dei lavori, con un incremento di potenza di soli 800 watt rispetto all’attuale, godrà di un effetto illuminotecnico artistico, completamente diverso e molto suggestivo.

    “L’esecuzione di questo appalto ci consentirà di offrire una nuova percezione di sicurezza, oltreché di migliorare l’estetica di piazza Risorgimento. Accanto all’integrazione dell’illuminazione, richiesta dai residenti sin dalla conclusione della riqualificazione risalente ad oltre sei anni fa, riusciremo ad aggiungere due telecamere al sistema di videosorveglianza, e con ulteriori 4 apparecchi ad alta tecnologia, in aggiunta alle telecamere esistenti, a garantire un presidio efficace su tutta la piazza. Continuiamo a lavorare intensamente per migliorare la qualità degli spazi pubblici di tutto il quartiere Libertà – commenta Giuseppe Galasso -, sul quale solo negli ultimi mesi abbiamo eseguito la sostituzione di circa 1.000 corpi illuminanti a sospensione e cantierizzato la riqualificazione di piazza Redentore e piazza disfida di Barletta. Ricordo che sono prossimi a partire anche i lavori per il parco sull’ex Gasometro e stanno per andare in gara gli interventi su corso Mazzini, via Ettore Fieramosca e via Dante, mentre sta per concludersi il cantiere di Porta futuro 2 nella ex Manifattura Tabacchi, che al piano terra ospiterà anche una stazione dei Carabinieri il cui progetto è finanziato per 1milione 200mila euro. Una per una, stiamo affrontando le criticità storiche del Libertà per offrire a questo quartiere e ai suoi abitanti luoghi di aggregazione, spazi di innovazione, aree verdi e strade più sicure”.

  • Piazza Risorgimento avrà finalmente una nuova illuminazione

    piazza risorgimentoVia libera della giunta comunale allo studio di fattibilità relativo ai lavori di manutenzione straordinaria sull’impianto di pubblica illuminazione e alla realizzazione di un nuovo impianto di videosorveglianza in piazza Risorgimento, nel quartiere Libertà. Si tratta di un intervento finalizzato ad illuminare l'area con un sistema ad elevata qualità tale da garantire comfort visivo, limitare l’abbagliamento molesto e incrementare la percezione della sicurezza. Per quanto riguarda il nuovo sistema di videosorveglianza da realizzare, l’obiettivo dell’amministrazione comunale è presidiare la piazza con un’attenzione costante attraverso sistemi ad elevata qualità che garantiscano il riconoscimento degli individui fornendo anche supporti e immagini idonei ad eventuali indagini di Polizia Giudiziaria. Ora si procederà con il livello di progettazione esecutivo propedeutico all’indizione della gara.

    Lo studio di fattibilità approvato oggi prevede lavori per un complessivo di € 150.000,00.

  • Piazza Risorgimento, in arrivo la videosorveglianza

    videosorveglianza in piazza Risorgimento 1 2È pronto il progetto di illuminazione e videosorveglianza che riguarda la rivisitazione dell’impianto luci e la realizzazione ex novo di un sistema di telecamere in piazza Risorgimento, nel quartiere Libertà. Un intervento che andrà in gara entro la fine dell’anno per un importo complessivo di 150mila euro circa e che consentirà di aumentare il livello di illuminazione dello spazio pubblico, passando dai circa 20 lux medi attuali ad oltre 40, in modo da adeguarlo ai nuovi standard applicati nei giardini e nei luoghi pubblici della città.

    La particolarità del progetto è rappresentata dalla realizzazione dell’illuminazione artistica della facciata della scuola Garibaldi, edificio storico di pregio, con 28 nuove barre led, ciascuna della lunghezza di un metro e mezzo. Verranno anche installati 4 nuovi pali analoghi a quelli esistenti, ciascuno dei quali monta due corpi illuminanti, così da ottenere otto corpi illuminanti in più a led, da 75 watt l’uno, al servizio della piazza.

    Inoltre saranno rimossi e rigenerati i pali di design non funzionanti e poi riproposti con una nuova tipologia che adopera accorgimenti e tecnologia anti-vandalo, nonché ridistribuiti sulla piazza e tra gli alberi, al fine di evitare le zone d’ombra più volte lamentate dai frequentatori e assicurare un’illuminazione più omogenea di tutti gli spazi.

    Al termine dell’intervento la piazza potrà contare anche su 17 nuovi pali di design con una potenza di 37 watt l’uno.

    Contestualmente saranno installate 6 nuove telecamere del tipo 4k, che garantiranno la sorveglianza della piazza a distanza, dalla sala operativa della Polizia locale, oltre che la registrazione delle immagini, con la conservazione delle stesse per circa 7 giorni. Un intervento a supporto delle attività investigative in caso di episodi di reato o più semplicemente utile a fungere da deterrente per i comportamenti scorretti e incivili, segnalati spesso dai residenti. 

  • Piazza Risorgimento, venerdì 20 torna il mercatino

    Scuola GaribaldiNell’ambito delle attività organizzate dal Municipio I nel quartiere Libertà in occasione delle festività natalizie, si è svolto venerdì scorso in piazza Risorgimento il mercatino “Luci di Natale” a cura dell’associazione Arcobaleno. I gazebo ospitano esposizioni di oggettistica varia, antiquariato e prodotti tipici locali. Ad animare la piazza, inoltre, la manifestazione organizzata dalle mamme del gruppo “Doniamo in Libertà dal Libertà”.

    Il mercatino tornerà in piazza Risorgimento venerdì 20, martedì 24, sabato 28 e martedì 31 dicembre.

    “Siamo molto soddisfatti dell’organizzazione di questo primo Natale della nuova amministrazione municipale nel quartiere Libertà - commenta il presidente Lorenzo Leonetti -. La scelta di questa piazza non è casuale. Anzi, vuole essere un segnale forte finalizzato a rendere vivo un luogo particolarmente caro ai residenti e ai cittadini baresi. Questo progetto intende valorizzare questa parte del Municipio del Mare che, come detto in altre occasioni, vogliamo diventi un prolungamento del quartiere murattiano, e non una periferia del centro cittadino. Credo che anche i partecipanti abbiano colto il nostro impegno e apprezzato l’iniziativa”. 

  • Rissa con coltellate tra due gruppi di studenti al quartiere Libertà

    volante 2Nella serata di ieri nel Quartiere Libertà, in Piazza Risorgimento, i poliziotti della Squadra Volanti della Questura di Bari e della Squadra Mobile, sono intervenuti su segnalazione al 113 per una furibonda rissa avvenuta tra numerosi giovani.

    Dopo aver effettuato un immediato controllo sul posto segnalato, gli agenti hanno setacciato la zona fino a rintracciare in Piazza Garibaldi un 18enne, incensurato, ferito da 7 coltellate alla schiena in punti non vitali, attivando immediatamente i protocolli di emergenza per le prime cure del caso, ricevute poco dopo presso il Policlinico.

    Nel frattempo altri equipaggi della Polizia hanno intercettato e fermato un folto gruppo di ragazzini assembrati nelle vicinanze, uno dei quali, minorenne, incensurato, anch’egli ferito da arma da taglio alla schiena, riscontrando evidenti segnali della rissa appena avvenuta, sia per le evidenti escoriazioni sul corpo di alcuni di essi, sia per il possesso di alcuni oggetti atti ad offendere, tra cui un coltello ed una mazza da ‘baseball’.

    Il minore veniva trasportato per le cure del caso, la ferita non era grave ma poiché risultato febbricitante veniva sottoposto a tampone per Covid 19 e restava in osservazione.

    I poliziotti nell’immediatezza dei fatti hanno accertato che i ragazzi coinvolti nella rissa erano 21, tutti minorenni accompagnati presso la Polizia Scientifica per i rilievi del caso.

    La lite, che pare sia nata per futili motivi, ha coinvolto due gruppi di giovani studenti, tutti minorenni tranne il 18enne ferito.

    La loro posizione al momento è al vaglio degli investigatori e i 21 saranno denunciati per rissa. Ancora in corso le attività di indagine.