Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

pineta

  • Entro l'estate avremo un bosco urbano a Japigia

    pineta di san luca 1 1 2A poco più di 50 giorni dall’inizio dei lavori che rientrano nell’ambito PRiU - Programma di Riqualificazione Urbana di Japigia questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso si è recato sul cantiere per la riqualificazione della pineta di San Luca, a Japigia.

    Il progetto prevede la piantumazione di oltre 100 nuovi alberi e circa 1700 arbusti nella pineta già ricca di esemplari, la realizzazione di due campi sportivi polivalenti per il calcetto e la pallacanestro con annesso spogliatoio, di un campo da bocce e di una nuova area ludica dedicata ai bambini. Gli interventi, che interesseranno un’area di 15.500 metri quadrati, consistono, inoltre, nell’esecuzione di nuovi percorsi pedonali, aree per la sosta e nella riqualificazione dell’edificio esistente, che sarà destinato ad attività di intrattenimento e ristorazione. Saranno anche installati un impianto di irrigazione alimentato da vasche di raccolta delle acque meteoriche e un sistema di videosorveglianza di ultima generazione collegato con la centrale operativa della Polizia Locale.

    “Abbiamo completato il getto di sottofondo di tutte le pavimentazioni dei viali, che oramai sono pressoché definiti nella loro geometria - ha commentato Giuseppe Galasso -. Manca solo lo strato superficiale in calcestruzzo architettonico, analogo a quello utilizzato per piazza IV Novembre, largo Adua e l’interno dei giardini di Isabella d’Aragona, a testimonianza della nostra attenzione per la qualità delle finiture e dei dettagli negli interventi sugli spazi pubblici, a prescindere dalla localizzazione in centro o in periferia. Lo strato superficiale verrà realizzato al termine delle operazioni di completamento dell’impianto di irrigazione e dell’impianto di illuminazione, mentre già dalle prossime settimane inizierà la piantumazione delle nuove alberature che si aggiungeranno a  quelle esistenti. Le ultime lavorazioni previste riguarderanno, invece, il completamento del manufatto edilizio centrale, che sarà completamente ristrutturato con il ripristino dei danni subiti nel tempo e la realizzazione di tutta la dotazione impiantistica e delle finiture quali intonaci, pavimentazioni serramenti e tutto quanto necessario a renderlo funzionale. L’intera area sarà dotata di un impianto di videosorveglianza costituito da 18 telecamere. Contiamo di rendere fruibile entro l’estate quello che sarà un vero e proprio bosco urbano. Subito dopo inizieremo a lavorare sul parco di via Siponto, poco distante dalla pineta di San Luca”.

  • La pineta di San Luca darà nuovo lustro a Japigia

    pineta di San Luca con DecaroQuesta mattina il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dall'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e dal neopresidente del Municipio I Lorenzo Leonetti, ha effettuato un sopralluogo sul cantiere per la riqualificazione della pineta di San Luca, un’area di 15.500 metri quadrati nel quartiere Japigia.

    Il progetto, che rientra nel PRiU - Programma di Riqualificazione Urbana, prevede la piantumazione di oltre 100 nuovi alberi e circa 1700 arbusti nella pineta ricca di esemplari, la realizzazione di due campi sportivi polivalenti (per il calcetto e la pallacanestro) con annesso spogliatoio, di un campo da bocce e di una nuova area ludica dedicata ai bambini. I lavori consistono anche nell’esecuzione di nuovi percorsi pedonali e aree per la sosta e nella riqualificazione dell’edificio esistente, destinato ad ospitare attività di intrattenimento e ristorazione.

    Infine, saranno installati un impianto di irrigazione alimentato da vasche di raccolta delle acque meteoriche e un sistema di videosorveglianza di ultima generazione collegato con la centrale operativa della Polizia Locale.

    “Avevo promesso qualche giorno fa che avrei effettuato un sopralluogo sul cantiere del parco della pineta di San Luca - ha commentato Antonio Decaro - perché, insieme a quello che riguarda il giardino di via Siponto, entrambi affidati alla stessa azienda, si tratta di due spazi interessati da lavori di riqualificazione che non abbiamo ancora aperto al pubblico. Sono qui per capire le ragioni dei ritardi, nella speranza che gli interventi si completino nel più breve tempo possibile. Per fortuna nell’ultimo periodo le lavorazioni hanno subito un’accelerazione. Così i residenti avranno a disposizione una nuova area a verde dotata di un bar, con la possibilità di fare animazione in modo da attrarre anche i più giovani, e di uno spazio con giostrine per i più piccoli dove possano socializzare. Come ho detto durante la campagna elettorale, stiamo lavorando per rendere questa città realmente policentrica, per far sì che ogni quartiere abbia i propri spazi di aggregazione, come giardini, biblioteche o impianti sportivi”.

  • Nuova videosorveglianza alla pineta di San Francesco

    lavori pineta San FrancescoNell’ambito degli interventi programmati dall’amministrazione per riqualificare i più importanti spazi verdi cittadini, sono iniziati oggi i lavori per il rifacimento complessivo dell’impianto di pubblica illuminazione e di realizzazione di un impianto di videosorveglianza diffusa nell’area della pineta San Francesco (sia lato mare, sia lato terra per l’estensione complessiva di circa 70mila mq).

    Saranno 311 i nuovi corpi illuminanti, ciascuno della potenza di 51 watt, montati su pali di altezza 5,5 m tali da risultare inferiori all’altezza delle chiome degli alberi in modo da evitare che le luci siano offuscate dalle fronde, situazione che, oltre a non rispettare le più recenti normative in materia, vanificherebbe l’intervento. I nuovi corpi illuminanti che sostituiranno il 109 esistenti, che saranno tutti rimossi, saranno suddivisi tra le due aree nella seguente maniera: 160 nella pineta lato mare e 151 nella pineta lato terra.

    Al termine dei lavori sarà possibile offrire un effetto illuminamento omogeneo di luce bianca a 3.000 gradi kelvin (come ormai in uso nell’esecuzione dei nuovi impianti di illuminazione cittadini), che non produce alterazioni cromatiche e assicura una buona leggibilità anche alle immagini riprese dalle telecamere. Queste ultime, 25 in totale, verranno equamente distribuite in tutte le zone della pineta con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione quali la pista di pattinaggio, le aree ludiche, le attrezzature sportive senza trascurare i viali e i percorsi da jogging, così da garantire un presidio di sorveglianza, efficace di questo grande spazio verde.

    Il costo complessivo dell’intervento, aggiudicato alla De Giorgi Global Service SRL con un ribasso di circa il 30 % sull’importo a base d’asta, ammonta a 900mila euro.

    “I lavori dureranno circa 6 mesi, e saranno eseguiti in fasi differenti, nelle due aree - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – per cui contiamo di consegnare la pineta completamente illuminata e videosorvegliata per la prossima primavera in modo da favorire la piena fruibilità con l’arrivo della nuova stagione. La potenza complessiva del nuovo impianto sarà di circa 15 Kwatt e consentirà di conseguire un risparmio significativo in termini di costi a fronte di un’illuminazione diffusa e omogenea che non lascerà zone d’ombra. Accanto agli impianti di illuminazione e videosorveglianza, eseguiremo alcuni interventi per dotare uno dei due accessi alla pineta di dispositivi del tipo di quello già in uso sulla spiaggia di Pane e pomodoro che permette l’ingresso delle persone in carrozzina ma lo impedisce invece ai ciclomotori e biciclette, a garanzia della sicurezza di tutti gli utenti dell’area. Inoltre intendiamo realizzare su un terzo accesso che sarà regolamentato da un cancelletto elettronico e un videocitofono a chiamata collegati direttamente con la sala della Polizia locale che potrà disporre l’accesso per favorire il passaggio di persone su carrozzine fuori sagoma rispetto agli standard usuali, in modo da salvaguardare l’accesso alla pineta a tutti”.

  • Nuovo impianto di illuminazione alla pineta di San Francesco

    Pineta San Francesco ingressoIl progetto esecutivo dei lavori di efficientamento energetico di pubblica illuminazione integrata da impianti speciali di videosorveglianza e installazione di dispositivi di ingresso presso la pineta San Francesco è stato approvato dalla giunta comunale a Bari. Si tratta di lavori analoghi a quelli sperimentati all’ingresso della spiaggia di Pane e pomodoro per inibire l’accesso ai ciclomotori consentendolo liberamente a pedoni e persone in carrozzina.

    L’intervento, dell’importo complessivo di € 800.000, è finanziato con le risorse stanziate per il “Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Bari” impegnate in favore del Comune di Bari.

    L’appalto consiste nell’esecuzione di tutte le forniture e dei lavori e necessari per la costruzione del nuovo impianto di pubblica illuminazione, videosorveglianza e controllo accessi in una delle aree a verde più amate della città.

    Nel dettaglio i lavori prevedono: la rimozione dell’impianto esistente; la realizzazione della nuova rete di cavidotti, pozzetti e cavi di alimentazione; la fornitura e posa in opera di un quadro elettrico, sostegni in acciaio e armature a led; la fornitura e posa in opera di telecamere con tecnologia 4k; la realizzazione del sistema di controllo accessi direttamente collegato con la sala operativa della Polizia locale di Bari.

    “Con questo intervento - sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - adeguiamo ai più moderni standard di efficientamento e funzionamento l’impianto ormai obsoleto di pubblica illuminazione di questa importante area verde cittadina, molto frequentata dai baresi. Il nuovo impianto sarà in grado di offrire migliori livelli di illuminamento di viali e aree verdi, con un sensibile risparmio energetico. Anche la realizzazione diffusa di un sistema moderno di videosorveglianza, di altissima tecnologia con trasferimento delle immagini presso la sala comando della Polizia locale e conservazione delle stesse, con infrarossi per riprese notturne, permetterà a questo spazio pubblico di essere frequentato con maggiore sicurezza”.

  • Pineta San Francesco, si cambia: telecamere e nuove luci

    pineta san francesco renderNell’ambito degli interventi programmati dall’amministrazione per riqualificare i più importanti spazi verdi cittadini, a partire dagli inizi di ottobre anche l’intera pineta San Francesco (entrambe le aree - lato mare e lato terra, per un’estensione complessiva di circa 70mila mq) sarà interessata dai lavori per il rifacimento complessivo dell’impianto di pubblica illuminazione e per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza diffusa.

    Saranno 307 i nuovi corpi illuminanti, ciascuno della potenza di 51 watt, montati su pali bassi, di altezza inferiore alle chiome degli alberi in modo da evitare che le luci siano offuscate dalle fronde, situazione che, oltre a non rispettare le più recenti normative in materia, vanificherebbe l’intervento.

    Al termine dei lavori sarà possibile offrire un effetto illuminamento omogeneo di luce bianca a 3.000 gradi kelvin (come ormai in uso nell’esecuzione dei nuovi impianti di illuminazione cittadini), che non produce alterazioni cromatiche e assicura una buona leggibilità anche alle immagini riprese dalle telecamere. Queste ultime, 25 in totale, verranno equamente distribuite in tutte le zone della pineta con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione quali la pista di pattinaggio, le aree ludiche, le attrezzature sportive senza trascurare i viali e i percorsi da jogging, così da garantire un presidio di sorveglianza, efficace di questo grande spazio verde.

    Il costo complessivo dell’intervento, aggiudicato alla De Giorgi Global Service SRL con un ribasso di circa il 30 % sull’importo a base d’asta, ammonta a 900mila euro.

    “Con l’esecuzione di questi lavori - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso- la pineta San Francesco, che rappresenta un luogo di ritrovo storico non solo per i residenti dei quartieri a nord della città ma per tutti i baresi, potrà essere frequentata comodamente anche nelle ore serali perché offrirà una migliore visione e fruizione degli spazi. La potenza complessiva del nuovo impianto sarà di circa 15 Kwatt e consentirà di conseguire un risparmio significativo in termini di costi a fronte di un’illuminazione diffusa e omogenea che non lascerà zone d’ombra. Accanto agli impianti di illuminazione e videosorveglianza, doteremo tutti gli ingressi della pineta di dispositivi del tipo di quello già in uso sulla spiaggia di Pane e pomodoro che permette l’ingresso delle persone in carrozzina ma lo impedisce invece ai ciclomotori, a garanzia della sicurezza di quanti vivono la pineta tutto l’anno”.

  • Via libera al progetto di nuova illuminazione dei parchi cittadini

    Pineta San Francesco ingressoApprovata in giunta, a Bari, la progettazione di una serie di interventi, proposti dall’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, per l’efficientamento dell’illuminazione e la realizzazione di sistemi di videosorveglianza all’interno di tre grandi parchi cittadini: parco 2 Giugno, pineta di San Francesco e parco Giovanni Paolo II al quartiere San Paolo. Per le tre le aree verdi sarà installato anche un sistema di dispositivi di accesso per impedire l’ingresso ai mezzi non autorizzati, quali cicli e motocicli, e nel contempo garantire l’accesso a persone con disabilità, oltre che ai mezzi di soccorso e delle Forze dell’ordine.

    Nello specifico, si prevede di installare un sistema di filtraggio con la realizzazione di varchi motorizzati azionabili su chiamata, attraverso un sistema citofonico da parte degli operatori della sala operativa della Polizia locale, e  di un varco carrabile, azionabile sempre da remoto per permettere l’accesso dei mezzi di soccorso ai parchi.

    Gli importi complessivi stimati per gli interventi ammontano a circa 3 milioni di euro, (1.100.000 euro per il parco 2 Giugno, 800.000 euro per la pineta San Francesco e 900.000 euro per il parco Giovanni Paolo II) stanziati sulla programmazione delle Opere Pubbliche per l’annualità 2018.

    “All’inizio dell’anno abbiamo detto che il 2018 sarebbe stato l’anno del verde - spiega l’assessore Galasso - con l’impostazione dei lavori su 10 parchi cittadini che, in alcuni casi, stiamo restituendo alla fruibilità dei cittadini e, in altri, stiamo progettando. La nostra attenzione per le aree verdi, però, è a 360 gradi: non basta realizzare nuovi parchi se non rendiamo pienamente accessibili e vivibili quelli già esistenti. Per questo abbiamo lavorato con gli uffici per l’efficientamento dell’illuminazione, per continuare a conseguire risparmi sulla pubblica illuminazione, così come stiamo facendo da tempo, e per ridurre l’inquinamento luminoso. Con i nuovi standard di illuminazione rendiamo più sicure e più belle le nostre aree favorendone la frequentazione anche nelle ore serali, soprattutto nei parchi dove è possibile praticare sport liberi. I sistemi di videosorveglianza, invece, ci aiuteranno a prevenire gli atti di vandalismo e a trasmettere maggiore sicurezza ai cittadini, visto che l’efficacia delle telecamere è stata ormai accertata dai recenti fatti di cronaca. La novità di questi interventi è rappresentata dai dispositivi di accesso per le persone con disabilità, sulla scia di quanto realizzato per la spiaggia di Pane e Pomodoro, per impedire ai vandali di utilizzare i parchi cittadini come aree per scorrazzare con motorini mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini. Anche in questo caso si potrà passare direttamente alla progettazione esecutiva e indire la gara per i lavori”.