Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

defibrillatore 1Il presidente dell’Ordine dei medici di Bari, Filippo Anelli, ha ricevuto ieri un defibrillatore di ultima generazione, donato all’Omceo da Fondazione Casa della Cultura Rotariana - Distretto 2021 Onlus.
La donazione all’Ordine dei medici si inserisce in un più ampio progetto della Fondazione in ambito sanitario, avviato nel 2020 durante la fase pandemica con la donazione di un respiratore polmonare al Padiglione Asclepios del Policlinico e continuato poi con la donazione di 10 defibrillatori a scuole ed enti baresi, tra cui l’Omceo Bari.
Per dare seguito al progetto, sostenuto grazie ai fondi raccolti tramite il 5 per mille, Fondazione organizzerà un corso di BLSD per 20 persone, due per ogni ente a cui ha donato un defibrillatore. Il corso sarà a cura di Carlo De Agostino, primario di cardiologia al Policlinico di Bari, e della sua equipe e si terrà presso la sede dell’Ordine dei medici di Bari.
Erano presenti ieri alla cerimonia di consegna del defibrillatore, oltre al presidente dell’Ordine Anelli, il vice presidente Franco Lavalle, i consiglieri Peppino D’Auria e Giandomenico Stellacci, la presidente della CAO Belinda Guerra e il consigliere Nicola Cavalcanti. Per Fondazione Casa della Cultura Rotariana hanno partecipato il presidente Vito Andrea Ranieri, il vice presidente Matteo Di Biase e il consigliere Agnese Maria Fioretti, che nella sua veste di cardiologo ha illustrato il funzionamento del defibrillatore.
“Ringrazio la Fondazione a nome dell’Ordine dei medici di Bari - ha dichiarato Filippo Anelli – L’attività sociale svolta dal Rotary sul territorio è sempre significativa. È importante diffondere la cultura della prevenzione e della salute presso un pubblico sempre più ampio”.
“Il dono rientra nella mission del Rotary International, che persegue fini umanitari e sociali, nello spirito degli ideali che fanno da supporto all’attività rotariana - ha aggiunto il presidente della Fondazione Vito Andrea Ranieri - da sempre siamo impegnati nell’offerta di servizi alla società, come il sostegno all’istruzione, la promozione della cultura della salute, sicurezza e prevenzione delle malattie”.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s