Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

brindisi di capodannoIl 2020 è alle spalle. Ma attenzione: lo è soltanto perché è stato ufficialmente consegnato alla storia. Non lo dimenticheremo perché ha stravolto le nostre vite, ha messo in ginocchio il sistema, ha causato dolore, morte, disagi, drammi e danni all’economia come mai era accaduto dalla fine della seconda guerra mondiale.

E’ chiaro che a oggi, nelle prime 24 ore del nuovo anno, nulla è cambiato. Ma è chiaro anche che adesso tutti noi abbiamo una speranza: il vaccino, che dovrebbe portarci fuori dalla pandemia. Ma servono ancora pazienza e tenacia, perché dobbiamo rispettare la scansione della logica, salvaguardando i più fragili e quelli che il virus lo combattono in trincea tutti i giorni.

Dobbiamo riappropriarci delle nostre vite, del nostro quotidiano ordinario. Oggi mi piace pensare che dal 2020 abbiamo imparato quanto meno a considerare meglio quello che avevano e che siccome ci sembrava “normale”, forse non avevamo mai apprezzato abbastanza.

Ricominciamo. Il sentiero è segnato: mettiamoci il rispetto delle regole e ne usciremo.

Buon anno a tutti, dalla mia straordinaria squadra di collaboratori e da me.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s