Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

coronavirus cartello divietoSono 27 casi ma non c’è da spaventarsi. Almeno questo è quello che sostiene il prof. Pier Luigi Lopalco, dirigente del coordinamento regionale per le emergenze epidemiologiche, che in una dichiarazione acclusa al bollettino di oggi spiega: “6 casi dei 27 registrati oggi sono riferiti a procedure di riallineamento degli archivi e sono dunque risalenti a casi diagnosticati nei mesi precedenti e riferiti a focolai già sotto controllo. I restanti 21 sono da distribuire negli ultimi 10 giorni, in particolare: 12 sono stati diagnosticati in data di ieri e 3 in data di oggi. Con questo si conferma che dal 10 maggio fino a ieri il numero di casi positivi si è mantenuto costante, con piccole variazioni, intorno al valore di 10 casi quotidiani”.

La media di oggi, che risulta essere dell’1,27%, dovrebbe dunque non fare testo. Resta da capire per quale arcano motivo si rende la Regione Puglia non sia al passo con i numeri, il che impedisce di fare una valutazione oggettiva della situazione.

Oggi in Puglia sono stati registrati 2.113 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 27 casi, così suddivisi: 13 nella provincia di Bari; 0 nella provincia Bat; 7 nella provincia di Brindisi; 3 nella provincia di Foggia; 2 nella provincia di Lecce; 2 nella provincia di Taranto.

Sono stati registrati 4 decessi, 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat, 2 in provincia di Brindisi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 99.702 test. Sono 2.120 i pazienti guariti.

1.838 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.440 così divisi: 1.461 nella provincia di Bari; 382 nella provincia di Bat; 644 nella provincia di Brindisi; 1.135 nella provincia di Foggia; 511 nella provincia di Lecce; 278 nella provincia di Taranto; 2 attribuiti a residenti fuori regione; 1 per il quale è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

Come di consueto i Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s