Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

Masseria Spartaglio Putignano 2Attraverso il cibo e il suo corretto utilizzo passano diversi concetti legati alla qualità della vita individuale, sociale ed ambientale. Senza dimenticare la valorizzazione del territorio da cui proviene. A tal proposito, il progetto «Mangiar Sano in Masseria», presentato stamattina nel Consiglio Regionale della Puglia, costituirà uno degli eventi più preziosi, legati al tema sempre più attuale del «food» e del benessere legato ad esso: il tutto nella cornice storica di alcune delle più belle masserie pugliesi. Il progetto è promosso e organizzato dall'associazione culturale Fantarca, con il sostegno del Consiglio Regionale della Puglia e con la direzione artistica di Piero Montefusco; per la parte scientifica vi collabora il gruppo del prof. Antonio Moschetta del Dipartimento Interdisciplinare di Medicina - Università degli Studi Aldo Moro di Bari; consta di cinque appuntamenti, dal 28 ottobre al 2 dicembre 2019, e si terrà in quattro masserie di Puglia a produzione biologica. Sarà rivolto a scolaresche di giorno e ad un pubblico adulto di sera, e si avvarrà, tra gli altri, della presenza prestigiosa del prof. Moschetta, Professore Ordinario di Medicina Interna all'Università di Bari.

Il cibo e il suo universo, dunque, saranno i grandi protagonisti di appuntamenti che si inaugureranno lunedì 28 ottobre (alle 10, con una visita guidata delle scuole) e poi mercoledì 30 ottobre, alle 20, nella Masseria Spartaglio di Putignano, alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale Mario Loizzo: per l'occasione la visita alla masseria sarà seguita da una presentazione della ricercatrice e biologa Marilidia Piglionica, che parlerà di grano e farine, e dall'intervento del regista e attore Vito Signorile, intorno alla sua fortunata pubblicazione di qualche anno fa «Ce se mange iòsce?» (Ed. Gelsorosso).

L'11 novembre (alle 10 per le scuole), e il 13 novembre (alle 20) l'appuntamento si sposterà nella Masseria “Salumi Martina Franca”, con in primo piano il tema delle carni rosse e carni bianche. Poi il 18 novembre (alle 10 per le scuole) e il 20 novembre (alle 20) toccherà alla Masseria Salamina di Pezze di Greco (argomento: gli ulivi e l'olio extravergine), che ospiterà lo spettacolo della compagnia teatrale «Le Tavole Magiche», dal titolo «Impana l’arte e… Cibo, teatro e musica».

«Mangiar Sano in Masseria» si concluderà alla Masseria La Lunghiera di Turi (argomento: il latte e i suoi derivati): il 25 novembre (alle 10, per le scuole) e il 27 novembre (alle 20) con il Professor Antonio Moschetta che duetterà con l'attore e anchor man Antonio Stornaiolo. Il 2 dicembre, infine, nell'Agorà della Regione Puglia, si terrà la presentazione dei lavori eseguiti con le scuole, con i risultati dell’iniziativa.

Per tutti gli appuntamenti serali nelle masserie, il costo d'ingresso sarà di 10 euro. La prenotazione è obbligatoria (il numero è limitato, disponibilità massima di 30/35 persone). Sarà attivo un servizio pullman di andata e ritorno (al raggiungimento delle 30 prenotazioni). Infotel prenotazioni: 342.800.73.05 – 348.080.90.91.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s