Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

Scuola Don Bosco“È giunto il momento di dire basta al continuo "scarica barile" da altre amministrazioni verso le scuole. L'UST di Bari si ostina a proporre alle scuole la formazione sulla piattaforma “passweb” dell'Inps. Nell'incontro odierno, la Uil Scuola ha espresso totale dissenso a tale proposta che, se perseverata, potrà sfociare anche in una manifestazione di protesta”.

Lo dichiara Gianni Verga, segretario generale della Uil Scuola Puglia.

“Le segreterie scolastiche non possono risolvere i problemi di tutte le amministrazioni, ancor più in un momento in cui gli uffici vantano un numero importante di precari e un deficit di centinaia unità di organico. Sarebbe, invece, opportuno e sufficiente mettere in comunicazione i sistemi del Tesoro e dell'Inps per risolvere buona parte del lavoro. Inoltre – conclude Verga – riteniamo che non si possa imporre alle segreterie un software che appartiene ad altra amministrazione. Chiediamo, infine, al dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bari di non invadere la sfera dell'autonomia scolastica e di rispettare il contratto nazionale di lavoro nella parte in cui prevede la formazione quale diritto del dipendente e non già di un dovere, a maggior ragione su temi che non riguardano la sfera di competenza delle scuole”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s