Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

carabinieri in campagnaSono diverse le violazioni riscontrate dai carabinieri del Comando Provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, durante un controllo di un’azienda agricola dedita alla coltivazione della vite, a Casamassima.

La “task force” dedicata al contrasto del fenomeno della intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro, ha rilevato violazioni quali: omessa informazione e formazione dei dipendenti sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro; disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori; impiego di lavoratori subordinati “in nero”.

In particolare venivano individuati due operai dell’azienda, un 31enne ed un 43enne entrambi extracomunitari, muniti di permesso di soggiorno, privi di contratto di lavoro e formazione. Al titolare dell’azienda agricola venivano, inoltre, rilevate anche violazioni alle norme sulla tutela della salute dei lavoratori e di contrasto al lavoro sommerso, per le quali venivano contestate sanzioni amministrative per complessivi euro 9.200 e ammende per un totale di 5.200 euro, per le quali veniva informata la competente autorità giudiziaria.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s