Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

incendio AncoraHanno abbattuto il muro e poi appiccato l'incendio: un bell’impegno senza dubbio. Dovrebbe essere stata questa la dinamica del rogo che questa notte ha distrutto il manufatto dell’ex ristorante “L’Ancora” a Palese. La struttura, che stava per essere consegnata al Comune dopo la scadenza della procedura per l’affidamento era infatti murata oltre chiusa.

Gli autori sono al momento ignoti ma la dinamica è tale da non lasciare dubbi sulla dolosità del gesto.

La struttura è stata danneggiata in modo serio e per spegnere l’incendio si è reso necessario l’intervento di ben cinque squadre di vigili del fuoco.

Sulla vicenda c’è qualcosa che non quadra, come ha fatto notare il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con un intervento su facebook insieme alla foto (sopra) che ha postato: “Per la seconda volta siete entrati nella struttura dell'ex ristorante Ancora a Palese, nonostante gli accessi murati. Non vi siete limitati a qualche atto vandalico, gli avete dato fuoco. Guarda caso pochi giorni dopo la scadenza del bando per l'affidamento. Forse a qualcuno danno fastidio le procedure di affidamento fatte per bene, trasparenti”.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s