Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

allagamento SpinazzolaA spingere verso il basso il PIL nelle campagne in Puglia è soprattutto il drammatico calo della produzione di olio, che vede il crollo fino al 65% della produzione olivicola e olearia rispetto all’annata precedente a causa delle gelate. E’ quanto emerge da una analisi di Coldiretti Puglia sui dati Istat relativi al PIL del quarto trimestre, in cui si sono evidenziati gli effetti del maltempo sulle produzioni.

“Il valore aggiunto del settore oleario è al minimo degli ultimi 25 anni. Le gelate di febbraio e la Xyella hanno fatto crollare la produzione di olive e olio, con una perdita secca della PLV di 317 milioni di euro. La situazione è insostenibile e assistiamo ad un insopportabile rimpallo di responsabilità tra livello regionale e nazionale. Domani 1° febbraio in mattinata sono convocati Giunta e Consiglio d’urgenza dei quadri dirigenti di Coldiretti Puglia, in serata i Consigli di Coldiretti Bari e BAT si riuniranno ad Andria, lunedì ci sarà una grande assemblea organizzativa di Coldiretti Foggia e si riuniranno a Lecce i quadri dirigenti della Coldiretti del Salento per programmare le modalità della mobilitazione”, annuncia Savino Muraglia, presidente regionale di Coldiretti.

A pesare sul valore aggiunto agricolo negli ultimi tre mesi dell’anno è stato principalmente l’andamento della produzione olivicola scesa ad appena 185 milioni di chili. In particolare – sottolinea Coldiretti - sono state le Regioni del Mezzogiorno ad accusare le perdite maggiori, con la Puglia che da sola rappresenta circa la metà della produzione nazionale.

A causa del maltempo che non ha risparmiato alcuna delle 6 province pugliesi – conclude Coldiretti Puglia - la diminuzione della P.L.V. agricola (Produzione Lorda Vendibile) è stata pari all’11% rispetto all’annata agraria precedente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s