Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

polfer a BariRisultava sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di dimora nel Comune di Barletta, a seguito di provvedimento emesso nel 2017 dal Tribunale di Trani, Sezione Misure di Prevenzione, ma era su un treno diretto a Bari.

Lo hanno scoperto ieri mattina agenti della Polizia Ferroviaria del Reparto Operativo di Bari Centrale, nel corso di un servizio di scorta viaggiatori a bordo del treno regionale 12461 (Foggia-Bari), individuato come convoglio “critico” nell’ambito degli incontri mensili tra Polizia Ferroviaria e Gruppo F.S.I., in relazione all’analisi su fenomeni di natura illegale che si verificano sui treni delle tratte regionali. Gli agenti hanno così proceduto al controllo di un pregiudicato di anni 47 originario di Barletta.

Al termine degli accertamenti, il sorvegliato speciale è stato tratto in arresto per la violazione inerente alla predetta misura e ristretto presso la casa circondariale di Trani.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s