Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

Giancaspro CosmoE’ un vero e proprio conto alla rovescia quello che separa il calcio barese dal baratro. Ovvero dal fallimento e dunque dalla possibilità di ripartire dalla serie D, sempre che qualcuno acquisti il titolo sportivo che nel caso finirebbe nelle mani del sindaco Decaro.

Sono ore difficili per la tifoseria, che si ritrova a contare i minuti visto che giovedì la Federcalcio stabilirà ufficialmente quali società potranno iscriversi al prossimo campionato, avendone i requisiti.

Il Bari, come è noto, non li ha, a meno il presidente e socio di maggioranza Cosmo Giancaspro non riesca a trovare almeno tre dei 4,6 milioni che servirebbero. Cosa che al momento appare tutt’altro che certa.

Intanto la tifoseria è in fermento. Non si escludono manifestazioni di protesta, come si intuisce da un documento che i tifosi della Nord hanno postato su facebook, dal titolo “Fuori i mercanti dal tempio”.

Intanto anche il cda è ormai spaccato. Si è dimesso l’avvocato Biga, mentre il socio di minoranza, Gianluca Paparesta, aveva fatto il proprio dovere (versando i 28mila euro di sua pertinenza, subito pignorati da Equitalia) ma spiegando che non avrebbe fatto altro.

Questa mattina, intanto, si è registrata la presa di posizione di Mimmo Di Paola, imprenditore che si è detto disposto a contribuire al risanamento della situazione, ma non da solo. In una conferenza stampa Di Paola ha lanciato un appello ad altri imprenditori, che al momento sembra caduto nel vuoto. La sensazione, insomma, è che la fiducia in Giancaspro sia venuta definitivamente meno.

Non resta che attendere dunque, con una amara sensazione: chi ha parlato male per anni dei Matarrese a questo punto si starà certamente mordendo le labbra…

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s