Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

FAL TOMMYTEDONE 990x160 05 2018

cocaina Bari gdfUna bustina trasparente contenente cocaina per un quantitativo pari a gr. 6,94242, dalla quale è possibile ricavare 43 dosi è stata sequestrata dai finanzieri del Gruppo Bari, unitamente a funzionari della locale Agenzia delle Dogane, a seguito di autonoma attività di intelligence e di analisi di rischio condotta sulle persone, merci e mezzi transitanti nella locale area portuale, durante i quotidiani controlli all’attracco dei traghetti provenienti dalla Grecia.

La droga era occultata all’interno di un’autovettura Mercedes con targa tedesca, guidata da un cittadino con doppia cittadinanza albanese e greca.

La stessa è balzata subito agli occhi degli operanti che hanno notato delle anomalie sulle ruote marcianti dell’autovettura ed hanno proceduto ad una più accurata ispezione rilevando che i cerchioni erano stati artificialmente modificati nella parte interna.

Di fatti era stato studiato un doppiofondo atto allo stivaggio e trasporto di sostanze illecite, ermeticamente sigillati mediante viti di fissaggio, occultate da stucco e vernice in modo tale da alterarne la struttura e costituire un pericolo per la sicurezza della circolazione stradale.

Un attrezzo denominato estrattore, rinvenuto nel bagagliaio e costruito artigianalmente, serviva per la rapida rimozione dei cerchioni.

Una manomissione così artatamente concepita quale tecnica di occultamento, unitamente alla purezza della sostanza sequestrata non compatibile con l’uso personale, hanno comportato la denuncia all’autorità giudiziaria del trafficante ed il suo contestuale arresto.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s