Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

progetto Il buongiorno si vede dal mattino 1Premiati a Bari gli alunni che hanno partecipato al concorso grafico abbinato al progetto di educazione alimentare e sportiva “Il buongiorno si vede dal mattino”, promosso dall’azienda Di Leo. La premiazione si è tenuta nell’aula magna del Municipio I, alla presenza dei dirigenti scolastici, dei docenti, dei bambini e dei genitori dei quattro istituti scolastici coinvolti (“C.Perone-C.Levi”, “E.Duse”, “EL 7/ Montello Santomauro” e “De Marinis”).

Alla cerimonia sono intervenuti l’amministratore unico dell’azienda Pietro Di Leo, il responsabile marketing Ezio Pinto, l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, la presidente del Municipio I Micaela Paparella e la consigliera incaricata del sindaco per il supporto alle attività culturali nelle scuole dell’obbligo Rosa Grazioso.

Il progetto, giunto all’ottava edizione, ha coinvolto alcune scuole primarie di Altamura, Bari, Brindisi, Gravina, Lecce, Matera, Mesagne, Molfetta e Santeramo. Una nutrizionista ha insegnato ai più piccoli i principi di una sana alimentazione, a partire da una corretta colazione, abbinata all’attività fisica; attraverso il racconto di una favola, supportata da slide creative e divertenti, ha coinvolto gli alunni rendendoli partecipi e non semplici spettatori. Per invogliare i più piccoli alla pratica sportiva fondamentale è stato il ruolo di campioni di diverse discipline sportive che hanno fatto da testimonial dell’iniziativa.

Nella città di Bari il progetto, realizzato in collaborazione con l’assessorato allo Sport, ha interessato circa 1500 bambini.

“Abbiamo sposato questa iniziativa con piacere - ha spiegato Pietro Petruzzelli - perché crediamo nell’importanza di avvicinare i bambini ai principi della sana e corretta alimentazione. Una dieta sana e bilanciata, associata al movimento fisico e allo sport, è fondamentale per il benessere della persona: sono due facce della stessa medaglia. Trasmettere ai bambini questi principi sul corretto stile di vita contribuirà a renderli adulti consapevoli e informati”.

“Siamo felici di accogliere negli spazi del Municipio - ha proseguito Micaela Paparella - la mostra degli elaborati dei bambini e delle bambine coinvolti in questo percorso educativo che ha promosso nelle nostre scuole primarie una nuova consapevolezza sull’importanza di un’alimentazione sana e di uno stile di vita dinamico, in cui lo sport ha un ruolo fondamentale per una crescita armoniosa sin dalla più tenera età. Iniziative come questa, supportate dal coinvolgimento di esperti nutrizionisti e di campioni dello sport, possono incidere positivamente anche sull’approccio delle famiglie a questi temi”.

“Riteniamo sia doveroso - ha commentato Pietro Di Leo - contrastare il crescente tasso di obesità infantile e stimolare le nuove generazioni a una maggiore consapevolezza dell’importanza di una alimentazione sana e bilanciata a partire dal pasto più importante della giornata, che è la prima colazione. Eppure, secondo il Rapporto Osservasalute, in Italia l’8% dei bambini salta la prima colazione e il 33% fa una colazione comunque inadeguata, ossia sbilanciata in termini di carboidrati e proteine: è un fenomeno allarmante, che va contrastato a partire dalla scuola, l’istituzione per eccellenza destinata all'educazione e all'istruzione”.

“La progettualità promossa da Di Leo - ha concluso Rosa Grazioso, che ha curato la diffusione sul territorio dell’iniziativa - ha riscosso grande interesse in tutte le scuole in cui è stata presentata per via del corretto abbinamento tra i percorsi legati all'alimentazione e allo sport. L'incontro con gli sportivi ha permesso di comprendere il messaggio contenuto nello sport inteso come metafora della vita: l'impegno, il lavoro di squadra, il rispetto delle regole, la sanzione. L'incontro con la nutrizionista ha ampliato le tematiche dell'alimentazione e delle corrette pratiche alimentari, in particolare quelle della prima colazione. In qualità di docente, ancor più che di consigliera incaricata del sindaco, ritengo che vadano rivolti i complimenti a quanti sanno dirigere la loro attenzione al mondo dell'infanzia e dell'adolescenza e alla loro formazione”.

Ai piccoli vincitori sono stati consegnati una targa e dei biscotti. I disegni e gli elaborati di tutti i bambini sono stati esposti nell’aula magna del Municipio in via Trevisani nell’ambito di una mostra aperta al pubblico.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s