Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

Giancaspro CosmoUn’altra giornata difficile per il Bari calcio, atteso venerdì 15 o sabato 16 (seconda convocazione) alla giornata della verità sul suo futuro.

In attesa dell’assemblea dei soci che potrebbe anche portare ad un temuto quanto pericoloso baratro circa il futuro del sodalizio biancorosso, oggi il presidente Cosmo Antonio Giancaspro è stato condannato a tre mesi di inibizione mentre la società dovrà pagare condannato a ventimila euro di ammenda.

In sostanza, il Tribunale Federale Nazionale ha accolto le tesi della procura federale in accoglimento del deferimento. A Giancaspro veniva contestato di “non aver consentito alla Società Deloitte & Touche Spa, incaricata dalla Covisoc, di svolgere l'attività di verifica ispettiva richiesta il 20 aprile scorso e per non aver prodotto a Covisoc ed alla società dalla stessa incaricata, nonostante richiesti, copia di estratti conto relativi a diversi conti correnti intestati alla società”. Ma non finisce qui, perché nel frattempo sembra che da venerdì scorso lo stadio San Nicola sarebbe senz’acqua. Lo ha reso noto la consigliera comunale di opposizione Irma Melini, che ha parlato di “morosità della FC Bari”, che getterebbe altro ombre scurissime sul futuro del calcio barese. Tra l’altro, fa osservare la Melini, se fosse confermato, ci sarebbero certamente problemi per l’annunciato e atteso concerto di Vasco Rossi, in programma proprio allo stadio “San Nicola” sabato prossimo 16 giugno.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s