Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

carabinieri Andria piazza catumaCentro storico al setaccio al Andria. Arrestato un sorvegliato speciale per violazione alle prescrizioni, 8 persone segnalate per uso di sostanze stupefacenti. Ulteriori servizi di prevenzione e repressione dei reati sono stati messi in atto dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria la scorsa serata. Questa volta lo scenario operativo è stato il centro storico della città federiciana, luogo di ritrovo di giovani e giovanissimi e fulcro della movida andriese. In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali luoghi di aggregazione e sulle principali piazze comunali.

Nel corso del servizio, integrato con l’aggiunta di 20 militari, sono state identificate 40 persone, tra le quali 16 sottoposte ai domiciliari; controllare 21 autovetture ed elevate 7 contravvenzioni al Codice della Stradai.

A finire nella rete dei carabinieri è stato un sorvegliato speciale, con obbligo di dimora, C.A.V., 33enne di Andria. Il pregiudicato è stato notato dai militari di una gazzella mentre, in orario notturno, “passeggiava” in bicicletta nei pressi della Villa Comunale, in violazione alle prescrizioni che gli obbligavano la permanenza in casa. Per il 33enne sono così scattate le manette ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

10 le persone sorprese a consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, tutte segnalate alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani. A loro carico, complessivamente, sono stati sequestrati 20 grammi di droga tra marijuana, cocaina ed hashish.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s