Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

pistola omicidio

Si torna a sparare a Bari. Questa volta la scena dell’agguato è il quartiere Catino, intorno alle 18, è stato assassinato un pregiudicato di 43 anni, Antonio Scaglioso.

L’uomo è stato ucciso in via Caravella, cadendo sotto i colpi d’arma da fuoco esplosi da killer al momento ancora ignoti. Inutile ogni tentativo di rianimarlo da parte del personale del 118, prontamente intervenuto insieme alla polizia. La vittima è ritenuta vicino al clan Piperis che opera in quella zona della città. Praticamente in contemporanea con l’agguato a poca distanza la cognata di Scaglioso è stata aggredita in via Ancona, pare con una mazza da baseball. E’ stata colpita alla testa e in altre parti del corpo, ma dalle prime informazioni sembra che non sia grave. E’ stata trasportata al Policlinico.

Non è ancora chiaro che cosa sia esattamente accaduto e, soprattutto, se i due episodi siano collegati.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s