Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

FAL TOMMYTEDONE 990x160 05 2018

cella internoUn 49enne di nazionalità algerina, con a carico precedenti penali ed un provvedimento di ordinanza di carcerazione del 2012, è stato tratto in arresto dalla Polizia Locale di Bari. 

In seguito ad esposto per l’occupazione abusiva di un locale a piano terra di uno stabile ubicato in via Nicolai, nel quartiere Libertà, dopo indagini ed accertamenti, agenti del reparto PG della Polizia Locale hanno constatato la presenza di un algerino che occupava suddetto immobile senza autorizzazione alcuna. Non essendo in grado di esibire un valido documento di riconoscimento e relativo permesso di soggiorno, all’uomo veniva chiesto di seguire gli agenti presso il gli uffici di PG del Comando. Ma lo stesso, irrompendo il blocco, si dava a precipitosa fuga, durata per qualche isolato fino ad essere raggiunto e bloccato dai suddetti agenti unitamente ad altra pattuglia repentinamente confluita sul posto e condotto presso gli uffici del Comando. Dagli accertamenti di rito espletati, emergeva che a carico del soggetto era pendente l’esecuzione di una ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona fin dal 2013. Pertanto il soggetto, informato il PM di turno, veniva condotto presso la Casa Circondariale di Bari per l’esecuzione della condanna. Allo stesso veniva contestata la reiterata inottemperanza all’ordine di espulsione oltre ad essere denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, per favoreggiamento alla latitanza.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s