Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

falfal

asilo nido lavagneC’è anche Bari nell’elenco dei Comuni beneficiari delle risorse stanziate ai sensi dell’art. 1, comma 140 dalla legge di bilancio per il 2017 e destinate prevalentemente all’adeguamento alla normativa antisismica delle scuole e alla messa in sicurezza degli istituti nonché alla realizzazione di nuovi edifici scolastici.

Nell’ambito della procedura, il Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha riconosciuto al Comune di Bari due importanti finanziamenti finalizzati uno alla costruzione della nuova scuola elementare Duse a San Girolamo, nei pressi della omonima scuola media, dell’importo di 1 milione 500mila euro, l’altro alla riqualificazione strutturale della scuola dell’infanzia Regina Margherita a Madonnella, dell’importo di 700mila euro.

Nel dettaglio, gli interventi di ristrutturazione della scuola Regina Margherita riguardano la demolizione del tetto esistente e la sua completa ricostruzione, la realizzazione dell’ascensore per persone con disabilità, una serie di lavorazioni di rinforzo sui solai e sulle murature, la realizzazione dell’impianto idrico fognante e dell’impianto elettrico al secondo piano, la predisposizione di un’aula multimediale e l’esecuzione di nuovi intonaci e rivestimenti.

Quanto alla nuova scuola elementare Duse  in via Costa, a San Girolamo, il progetto prevede la costruzione di dieci nuove aule, di ambienti destinati agli uffici e ai laboratori, di una sala teatro, della mensa, la biblioteca e la palestra, con gli annessi servizi igienici. L’edificio da realizzarsi avrà caratteristiche tecniche in linea con le più recenti normative in tema di risparmio energetico (classe A) e sarà completato con la sistemazione delle aree scoperte a verde con camminamenti carrabili e pedonali. Al termine dei lavori la nuova scuola ospiterà  gli alunni della scuola elementare che sono stati trasferiti in via temporanea dall’edificio di via Bellezza a Fesca (una struttura privata in locazione per la quale erano stati rilevati problemi di agibilità) nella scuola materna e media Duse in via San Girolamo.

“Con il riconoscimento di questi finanziamenti - commenta l’assessore alle Politiche educative e giovanili Paola Romano - raccogliamo i frutti di un lungo lavoro di programmazione che ci ha consentito di predisporre numerosi progetti finalizzati al recupero del patrimonio scolastico cittadino. In questo modo, candidando i progetti a misure regionali e nazionali, possiamo destinare i fondi del bilancio comunale ad interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, limitando così le emergenze. Entrambi i progetti finanziati sono interventi attesi da anni, e nei prossimi giorni li presenteremo alle comunità scolastiche e ai residenti per raccogliere suggerimenti ed esigenze dalla voce di chi vive quotidianamente gli ambienti scolastici”.

“Quella della nuova scuola Duse a San Girolamo è una bella storia che si concretizza - dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Si tratta di un’opera progettata in risposta alle esigenze dei cittadini che lamentavano i problemi strutturali legati all’uso del precedente immobile, in locazione, che ospitava le classi di scuola elementare prima del trasferimento temporaneo presso la scuola media Duse. Con questo finanziamento il nuovo edificio scolastico diventerà presto realtà, poiché entro il 2018 completeremo le progettazioni definitive ed esecutive per poter indire la gara entro il primo semestre del 2019. Tempi più contenuti invece per la scuola Regina Margherita, per la quale siamo già al lavoro con i progettisti incaricati, e per la quale confidiamo nella possibilità di indire la gara entro la fine del 2018. Quest’ultimo lavoro rappresenta un ulteriore intervento di riqualificazione e recupero del patrimonio immobiliare scolastico comunale, in un edificio storico. Recuperare gli immobili esistenti, rifunzionalizzandoli senza produrre ulteriore consumo di suolo, è un altro degli obiettivi che questa amministrazione sta perseguendo con determinazione”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s