Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

Polfer stazione BarlettaCapotreno aggredito durante il controllo dei biglietti sul Treno 703 Roma-Bari, all'altezza della stazione di Barletta. E per questo domani, 31 agosto FILT-CGIL, FIT-CISL, UILT-UIL, ORSA, UGL e FAST incroceranno le braccia in segno di protesta del grave evento lesivo dell'incolumità e della sicurezza dei lavoratori tutto il personale equipaggio treno (macchinisti e personale di bordo).

“L' aggressione odierna è l'ultima di una serie di episodi che attanaglia i lavoratori del personale ferroviario nell'espletamento delle proprie funzioni – si legge in una nota dei sindacati – . Chiediamo alle Istituzioni di intervenire per ridurre i rischi dovuti ad aggressioni a bordo treno e nelle stazioni ferroviarie oltre a denunciare un fenomeno, quello delle aggressioni, che sta assumendo connotati di un vero allarme sociale. Bisogna rafforzare la vigilanza a bordo dei treni e nelle stazioni ferroviarie. Contemporaneamente il personale di bordo, a partire dalla data odierna, effettuerà controlleria esclusivamente laddove sussistano condizioni di sicurezza compatibili con l'espletamento delle proprie funzioni”.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s