Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

APPUNTAMENTI

gran premio di BariVivere e rivivere le emozioni della 6^ Rievocazione del Gran Premio di Bari attraverso gli occhi dei suoi spettatori. È l’intento con cui Old Cars Club, organizzatore della nota manifestazione sportiva, ha deciso di lanciare il concorso fotografico “Gran Premio di Bari in un click”, aperto a professionisti e semplici appassionati del settore. 

Il contest, a cui sarà possibile iscriversi dal 29 aprile all’11 maggio 2019, permette ai partecipanti di proporre i propri migliori scatti per le categorie “Professionisti” e “Amatori” e nelle due diverse sezioni “Fotografa la gara” e “Fotografa l’evento”: la prima, dedicata esclusivamente alle fotografie scattate alle auto storiche presenti nel circuito durante la gara, la seconda aperta anche agli scatti realizzati in tutti gli altri momenti dell’evento, dalle esposizioni statiche delle auto, alle premiazioni, all’interazione del pubblico durante l’intera manifestazione. Le fotografie ammesse al concorso dovranno essere inedite, in alta qualità e inerenti esclusivamente la 6^ Rievocazione del Gran Premio di Bari, che si svolgerà nel capoluogo pugliese dal 26 al 28 aprile 2019. 

Sarà una giuria qualificata, composta da tre membri, a decretare i vincitori per ciascuna categoria, a cui sarà consegnata una coppa del Gran Premio di Bari in occasione di una cerimonia di premiazione che si terrà venerdì 17 maggio alle ore 12, nella sede di Old Cars Club (Via Napoli 357, Bari). 

I dettagli e il regolamento completo del concorso sono disponibili sul sito dell’organizzatore (www.oldcarsclub.it/concorso-fotografico-gran-premio-2019).  

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

bombette alla brace

Da venerdì 26 aprile a lunedì 29 aprile torna, a Bari, Gnam! Festival europeo del cibo di strada. La rassegna è in programma in largo Leonardo Lorusso. Alla sua quarta edizione nel capoluogo pugliese, Gnam! si ripropone dopo il successo del maggio e dell'ottobre 2018.

La rassegna, patrocinata dal Comune di Bari, comprende il meglio del panorama nazionale e internazionale, con cibo e preparazioni di qualità elevata ed espositori pluripremiati. L'eccellenza dello street food, con un'accurata selezione di tutti gli espositori, troverà spazio nelle giornate dal 26 al 29 aprile, in largo Leonardo Lorusso. In quattro giorni, i visitatori potranno seguire i percorsi del gusto e assaporare nuove scoperte tra gli stand, ricchi di tipicità culinarie. La manifestazione, che ha iniziato nel 2014 il suo tour di sapori in giro per l’Italia, dopo Roma e Milano ha scelto Bari per continuare a proporre il meglio dello street food italiano e internazionale. L’evento, che lo scorso anno si è caratterizzato, nel capoluogo pugliese, con una doppia edizione, si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici regionali. Agli ospiti, sarà offerta la possibilità di degustare e scoprire prodotti tipici regionali introvabili e i piatti internazionali più famosi, in vere e proprie isole gastronomiche, nelle quali osservare dal vivo la preparazione delle ricette più golose e ascoltare il racconto dei produttori.

Un'altra novità riguarda, infine, il pubblico giovanile. Gli organizzatori vogliono che Gnam! sia un momento di festa e di aggregazione soprattutto per i giovani universitari. "Per questo - spiegano nella presentazione di quest'edizione barese -, abbiamo deciso di riservare loro uno sconto del 30 per cento sull’acquisto della birra. Allo stesso tempo, però, aderendo alla campagna 'bevi responsabilmente', regaleremo, simbolicamente, una bibita al guidatore della comitiva (colui che, per mettersi alla guida, si asterrà dal bere), ad ogni tre birre acquistate".

Nel panorama degli stand italiani ci saranno, in questa edizione, importanti novità.

Dalla Campania, giunge la gustosa e ricca mozzarella di bufala. Tra i formaggi, inoltre, sarà possibile assaporare il caciocavallo 'impiccato', pronto a sciogliersi lentamente, grazie al calore del fuoco, sul pane tradizionale. Non mancheranno i dolci tipici della pasticceria napoletana, dal babà in varie declinazioni alla pastiera, alla sfogliatella e alla aragostina croccanti.

La Basilicata sarà rappresentata dalla sua focaccia tipica, la 'strazzata'.  originaria della zona di Avigliano. Il nome deriva dal gesto di romperla con le mani. All'interno dell'impasto è aggiunto il pepe nero, dopo essere stato rigorosamente macinato, oppure il lardo (secondo un'altra variante della ricetta). L'impasto finale è fatto riposare fino ad una completa lievitazione naturale e, dopo aver effettuato un buco al centro, è cotto nel forno a legna. La strazzata è farcita, generalmente, con provolone e prosciutto crudo, ma anche con frittata e peperoni, porchetta, mortadella o creme dolci.

Dalla Sicilia arrivano le famose arancine, i cannoli, preparati con la ricotta fresca, e i tipici dolci di pasta di mandorle.

Eccellenza pugliese sono, infine, le bombette della Valle d’Itria. Tra Alberobello e Martina Franca, gli antichi fornelli dei macellai, a tarda sera, si trasformavano in osterie, dove nella brace profumata di legno d’ulivo si cuoceva questo involtino di carne, con all’interno un formaggio canestrato tipico di quest’area. Sempre dalla Puglia, ci saranno i cuoppi di fritti di mare, dal pescato dell’Adriatico, i panzerotti e la stracciata.

Visitare Gnam! Festival Internazionale del Cibo di Strada significa anche fare un suggestivo viaggio nelle altre culture gastronomiche. La novità dell'area internazionale, per questa edizione, è il Bbq americano. Il miglior barbecue degli Stati Uniti giunge tra gli stand di Gnam!. Si assaggeranno i più buoni tagli di carne, marinati con una miscela di spezie segrete e cotti con il legno giusto, per conferire il gusto del vero bbq. Nell’isola internazionale, inoltre, saranno presenti specialità messicane, come tacos e burritos; dalla Spagna arriveranno, invece, paella e tapas, cotte in due gigantesche padelle e innaffiate di sangria o tinto de verano. Si continua tra le spade infilzate di carni per l’asado argentino, con un nuovo stand tipico, che propone l'antica cottura in verticale; dal Venezuela, si potranno assaggiare i churros e le arepas. Infine, ritornano, a grande richiesta, le specialità greche, con le ricette originali di moussaka, gyros pita e souvlaki. 

Gnam! ha un livello della selezione molto elevato sul prodotto tipico, perché, alla base, c’è una scelta altrettanto severa per la partecipazione. Ogni espositore si avvale di prodotti a chilometro zero del proprio territorio. La manifestazione comprende una proposta molto vasta di cibo di strada (tanti sono i piatti anche per vegani e vegetariani), adatta a tutti i gusti e tutte le tasche. Ogni ricetta risponde a rigorose regole di lavorazione, igiene e freschezza.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

vino rossoL’eccellenza vitivinicola pugliese protagonista della 53esima edizione del Vinitaly, Salone internazionale del vino e dei distillati, che si svolgerà a Verona dal 7 al 10 aprile 2019. 

La Puglia, nello storico Padiglione 11, accoglierà gli oltre 150 mila visitatori, tra buyers, wine lovers, operatori commerciali, esperti, media operators e giornalisti di settore provenienti da tutto il mondo, che ogni anno popolano la più grande manifestazione di settore.

Sono 126 le aziende vitivinicole pugliesi presenti quest’anno nel padiglione della Regione Puglia in collaborazione con Unioncamere Puglia: oltre 400 le etichette di bianchi, rossi e rosati da far conoscere e promuovere, grazie anche ad un’area enoteca e uno spazio showcooking, che tutti i giorni accoglieranno migliaia di ospiti con degustazioni enoiche abbinate a piatti della tradizione pugliese.

Tanti gli appuntamenti in programma nello spazio fieristico dedicato alla Puglia tra conferenze stampa, degustazioni, seminari, presentazioni di progetti innovativi legati alla valorizzazione del vitivinicolo e del territorio pugliese, seminari e focus su sui vini e vitigni autoctoni, incontri BtoB. 

Tutti i giorni ci saranno degustazioni, showcooking, momenti di racconto e promozione dedicati alle cantine, interviste e tasting tra produttori e esperti. Ad accogliere i visitatori anche una mostra permanente dedicata ai ‘I luoghi simbolo della Puglia'.

Sono, inoltre, previsti anche eventi di degustazione e promozione 'fuori salone', nel cuore della città di Verona, dedicati proprio alle eccellenze enogastronomiche pugliesi. 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Gran premio di Bari conferenzaSi scaldano i motori per la 6^ Rievocazione del Gran Premio di Bari: anche quest’anno il capoluogo pugliese si prepara ad ospitare la straordinaria gara di regolarità per auto d’epoca che, organizzata da Old Cars Club, avrà luogo nel quartiere Murat da venerdì 26 a domenica 28 aprile. Un’edizione 2019 che si preannuncia ricca di spettacolarità e di eventi collaterali e che avrà l’onore di inaugurare il ricco calendario di appuntamenti culturali del Maggio Barese passando il testimone, al suo termine, alla decima edizione del Bifest – Bari International Film Festival.  

Si parte venerdì 26 aprile con il posizionamento delle auto storiche in zona paddock, allestita in Piazza Prefettura. Il pomeriggio di sabato 27 aprile sarà invece dedicato alla spettacolarità dell’esposizione statica, lungo Corso Vittorio Emanuele, dei bolidi risalenti agli anni 1947-1956, periodo in cui si è svolta lo storico Gran Premio di Bari. A partire dalle 21, invece, sarà dato il via alla Gara notturna di regolarità, che, nel rievocare la Notturna di 6 ore del 1955, farà da suggestiva cornice al sabato sera dei baresi fino alle 23.30. La terza giornata del Gran Premio di Bari, domenica 28 aprile, avrà inizio alle 9.00 quando, dopo il briefing dei piloti e l’Inno di Mameli, partirà la prima delle tre manches di gara. 

A partire da Piazza Prefettura, Il circuito abbraccerà tutto il borgo antico di Bari e offrirà ai piloti la possibilità di sfilare in piena sicurezza, grazie alle “chicane” (curve obbligate) e ai pressostati, apparecchiature utili al controllo dei tempi: un concentrato adrenalinico ed emozionante per equipaggi e spettatori, che potranno riassaporare il ricordo dello storico tracciato del Gran Premio di Bari che si correva alle massime velocità della Formula 1 di allora.

Tra le 50 vetture di alto pregio artistico e collezionistico che prenderanno parte alla gara, spiccano i leggendari marchi Stanguellini, Apache, Cisitalia, Ferrari, Taraschi, Alfa Romeo, Maserati, Lotus e tanti altri bolidi capaci di rievocare alla mente gli anni dei piloti del calibro di Ascari, Farina, Fangio, Gonzales, Bira, Taruffi, Lorenzetti– di origini baresi – e dell’indimenticabile Nuvolari.

Testimonial dell’intera manifestazione sarà Cesare Fiorio, grande dirigente sportivo italiano del passato, che avrà l’onore di premiare i primi dieci classificati e il miglior equipaggio femminile in gara. Speaker ufficiale, Luca Loiacono, ex pilota automobilistico.  

Ad anticipare l’avvio della sesta rievocazione del Gran Premio di Bari, nelle giornate appena precedenti, due eventi collaterali: mercoledì 24 aprile, alle ore 18.00, al Fortino Sant’Antonio di Bari, Top Fashion Model presenta la sfilata dal titolo “L’auto è di moda”, in cui bellissime auto d’epoca della collezione ReMarketing faranno da cornice al dèfilè che celebrerà la bellezza del connubio tra donne e motori; il giorno successivo, giovedì 25 aprile, dalle 8.30 alle 13.30 in Piazza del Ferrarese, spazio ai più piccoli con il Mini Gran Premio targato Unicef Italia, gara non competitiva su mini automobili di legno, a pedali, aperta ai bambini dai quattro ai dieci anni, il cui ricavato sarà devoluto alle campagne Unicef in favore dei tanti bambini che, nel mondo, vivono in condizione di vulnerabilità. 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Bari la Supercoppa italiana di pallacanestro maschile 2 2La LBA - Lega Basket Serie A ha definito oggi l’assegnazione alla città di Bari della prossima Supercoppa, in programma al Palaflorio il 21 e il 22 settembre.

La notizia è stata resa ufficiale questa mattina nel corso di un incontro, a Palazzo di Città, tra il sindaco Antonio Decaro e il presidente della Lega Basket Egidio Bianchi, alla presenza dell’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e dello staff dell’area business e dell’area sportiva della Lega Basket.

“Per la nostra città è un grande onore poter ospitare una manifestazione sportiva così prestigiosa - ha commentato il sindaco Decaro -. Per la prima volta accoglieremo i più grandi cestisti del campionato italiano che per due giorni offriranno agli amanti della pallacanestro uno spettacolo di straordinaria intensità. Negli ultimi anni abbiamo dato prova di essere all’altezza di ospitare grandi eventi come questo, caratterizzandoci sempre più come una città sportiva. E la scelta di Bari come sede della Supercoppa di basket dimostra che abbiamo lavorato nella giusta direzione. Sono sicuro che i baresi accoglieranno giocatori, staff e ospiti con il calore che li contraddistingue”.

“Per noi è motivo di orgoglio portare in una città come Bari un evento molto importante per la Lega Basket - ha dichiarato il presidente Egidio Bianchi -. Si tratta di una piazza perfetta in quanto, oltre ad avere l’entusiasmo necessario a supportare questa manifestazione, ha tutte le caratteristiche per offrire la giusta accoglienza agli appassionati che vorranno seguire l’evento. Da oggi cominciamo a lavorare per l’organizzazione e la comunicazione della Supercoppa e penso ci siano tutti i presupposti per presentare una manifestazione di altissimo livello, capace di coinvolgere l’intero territorio metropolitano”.

“In questi anni abbiamo lavorato da un lato sul concetto di sport diffuso e destrutturato, da praticare in spazi all’aperto e fra un po’ sui playground distribuiti in tutti i quartieri, dall’altro continuando a rendere la nostra città attrattiva grazie all’organizzazione di grandi eventi sportivi come la Supercoppa di pallacanestro - ha concluso Pietro Petruzzelli -. È la prima volta che la Lega Basket organizza una manifestazione di questo livello qui da noi e, come sempre, ci faremo trovare pronti e saremo in grado di trasformare in quei giorni Bari nella capitale della pallacanestro italiana”.

Parteciperanno alla Supercoppa le due finaliste dell’ultima edizione della Final Eight di Coppa Italia, prima classificata Vanoli Cremona e la seconda Happy Casa Brindisi. Per le altre due squadre, invece, sarà necessario attendere la fine del campionato di Serie A. 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s