Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

fal  fal

EVENTI

Vol Corsa 1Sono stati oltre 1000 i corridori che hanno tagliato il traguardo della corsa speciale dedicata al volontariato che si è svolta questa mattina a Bari, da piazza del Ferrarese a Punta Perotti e ritorno. Volontariato in Corsa è stata la prima gara non competitiva di 5 Km in Puglia, organizzata dal Centro di servizio al volontariato San Nicola con il supporto tecnico dell’Asd Runners del Levante, che ha unito volontari e non in un unico slogan “Corro per il volontariato”.

“A correre e a camminare sul lungomare atleti, famiglie, bambini, disabili, gruppi di volontari, anziani, giovani e persino turisti stranieri - dichiara Rosa Franco, presidente del Csv San Nicola - Sono stati loro con le maglie gialle a dare luce all’impegno di chi quotidianamente opera per migliorare la qualità della vita di chi vive in condizioni di disagio, per la crescita della cultura e per la tutela dell’ambiente. Perché è questo lo scopo della manifestazione Volontariato in Piazza che, in questa XIII edizione, ha voluto utilizzare uno strumento nuovo, la corsa, per avvicinare pubblici nuovi, soprattutto i giovani, e parlare di impegno, di condivisione, di progettualità e di solidarietà. L’adesione all’iniziativa di tanti enti pubblici e privati, patrocinanti e sponsor, è stata la testimonianza che si può e si vuole costruire insieme una comunità coesa”.

In corsa anche i rappresentanti istituzionali: Francesca Bottalico e Pietro Petruzzelli, assessori uscenti del Comune di Bari, rieletti nelle ultime amministrative, e Giuseppe Tulipani, garante regionale dei Diritti delle persone con disabilità. “Mi metto in corsa simbolicamente – afferma il garante – per riconoscere e ringraziare quel volontariato che è indispensabile per assistere le persone con disabilità e le loro famiglie. È l’inizio di una rete solida che intendo costruire con tutti i soggetti del territorio perché la nostra sia una comunità realmente inclusiva”.

A conclusione della gara, la premiazione in una Piazza del Ferrarese rallegrata dalle 40 associazioni che con stand, spettacoli, animazione per bambini hanno intrattenuto i tanti visitatori. Tanti i premi simbolici dati ai primi arrivati, ai gruppi più numerosi e colorati, a chi ha corso in carrozzina, al corridore più piccolo. Infine, tutti a ballare sulle note della musica della dj Misspia.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Ruvo cattedraleAvrà per titolo “IMMAGINARI_scene d’estate 2019” la rassegna di attività culturali estive curata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Ruvo di Puglia in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali, il DUC Vivo a Ruvo, la Pro Loco UNPLI di Puglia di Ruvo di Puglia e le associazioni e gli operatori culturali del territorio.

È stato pubblicato sul sito del Comune l'avviso con cui si invitano associazioni e operatori a candidare proposte per la realizzazione di musica dal vivo negli spazi pubblici (rassegna di almeno 4 appuntamenti); cinema all’aperto negli spazi pubblici (rassegna di almeno 4 appuntamenti); azioni creative per l’infanzia e l’adolescenza con aperture finali al pubblico.

Le candidature dovranno pervenire entro lo ore 12.00 del 01 luglio 2019 all’ufficio protocollo del Comune oppure via PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. utilizzando l’apposita modulistica.

Sarà ammessa a finanziamento - con un importo che non supererà i 5.000 euro a rassegna comprensivi di tutto (a eccezione dei costi SIAE che saranno a carico del Comune) una sola proposta per tipologia tra quelle presentate.

Oltre alle rassegne che si aggiudicheranno un finanziamento candidandosi come da indicazioni nell'avviso, chiunque voglia realizzare attività patrocinate dal Comune e da inserire in rassegna, potrà mandare la sua istanza sempre entro il primo luglio.

Il testo completo dell’avviso e la modulistica relativa sono consultabili e scaricabili al link:

https://www.comune.ruvodipuglia.ba.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=15990 

“La parola che abbiamo scelto per questo quarto anno di politiche culturali che parte con l'estate 2019 – ha detto l’assessora alla Cultura Monica Filograno - è "Immaginari" e, come facciamo dal 2016, la lanciamo come titolo della rassegna che costruiremo con le proposte che arriveranno dal territorio. La parola “Immaginari” evoca la necessità di proiettarsi in una dimensione fatta di realtà e immaginazione in cui la creatività apre mondi che mettono in connessione linguaggi artistici e generazioni.

Con l'avviso pubblico raccoglieremo proposte che partano dalla seconda metà di luglio e che prevedano rassegne di musica dal vivo e cinema all'aperto negli spazi pubblici e animazione per infanzia e adolescenza. Non abbiamo un grande budget, useremo in tutto 20mila euro e ci avvarremo della collaborazione di Pro Loco per la comunicazione e promozione.”

Il programma estivo di quest’anno sarà caratterizzato dalla rassegna del Teatro Comunale, che a causa della ristrutturazione in corso non ha potuto svolgere la programmazione, quindi una parte di questa sarà messa in scena nelle prime settimane di luglio fra centro storico e Pinacoteca e prevederà anche una serie di attività collaterali.

Nello stesso periodo torna per la terza edizione il festival Nòve Nòve Nòve dell'associazione La Capagrossa che arriva quest'anno nel cuore della città con una mostra e una serie di iniziative nel Castello in piazza Matteotti.

Dal 31 agosto all'8 settembre in fine, sarà tempo di Talos Festival: venerdì 21, in occasione della festa della musica, le prime anticipazioni sul programma della edizione 2019.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

cantine aperteAi nastri di partenza la ventisettesima edizione di Cantine Aperte, il più noto appuntamento dedicato al vino e ai suoi territori organizzato dal Movimento Turismo del Vino in oltre mille aziende socie di tutta Italia.

"Attendiamo l’ultimo weekend di maggio sempre con grande trepidazione – dichiara la presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia Maria Teresa Basile Varvaglione. – È uno dei momenti in cui tutto il nostro lavoro trova senso nell’incontro diretto col pubblico, appassionati ed esperti. Aprire la cantina nel weekend è un grande sforzo per tutti i produttori, ma lo facciamo volentieri, perché non c’è niente di più bello del rispondere di persona alle domande degli enoappassionati, guidarli attraverso le nostre storie, tradizioni e paesaggi, raccogliere le loro impressioni, osservare il loro stupore nello scoprire quanto lavoro c’è dietro ogni bicchiere di vino di qualità".

In Puglia sono due le giornate di apertura previste, il 25 e il 26 maggio, con un fitto programma di attività. Una festa che è anche un vero e proprio viaggio alla ricerca delle radici storiche del nostro territorio, in collaborazione con l’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia. 
“Sono ormai all’ordine del giorno le notizie che vedono la Puglia tra le principali mete turistiche nel mondo, e molto è sicuramente merito del connubio tra paesaggio, cultura ed enogastronomia – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone – Secondo l’indagine realizzata da Vinitaly con Nomisma Wine Monitor, la Puglia è tra le prime 6 regioni d’Italia in termini di afflusso enoturistico, al fianco di Toscana, Piemonte, Veneto, Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Il vino permea la storia e la cultura della nostra regione, e manifestazioni come Cantine Aperte sono un contributo fondamentale per tenere il pubblico sempre in contatto con questo importante patrimonio”.

Nelle circa 50 cantine socie, da nord a sud della regione, enoturisti e winelovers potranno entrare nel cuore della produzione del vino, visitare i vigneti, le bottaie, degustare le produzioni, nella cornice di un ricco programma di iniziative culturali, musicali, eventi e attività. Tutto il territorio regionale sarà protagonista attraverso i suoi vignaioli che, con passione e costante impegno, disegnano e raccontano il volto dell'enologia regionale.
Partecipare è semplice: acquistando il Calice e la tasca portacalice di Cantine Aperte al costo di 5 euro, è possibile recarsi in tutte le cantine aderenti alla manifestazione per ricevere una degustazione di benvenuto e partecipare alle visite delle aziende. 
Protagonista della manifestazione sarà infatti come ogni anno il vino, con centinaia di etichette, in degustazione, dalle annate storiche alle ultimissime novità sul mercato. Non mancheranno verticali, laboratori e minicorsi guidati dai sommelier di AIS Puglia, che accompagneranno i partecipanti alla la scoperta di vitigni autoctoni rinomati e meno conosciuti, nelle loro molteplici declinazioni territoriali. 
Ognuno può organizzarsi al meglio il programma della giornata, con gli strumenti online messi a disposizione da MTV Puglia. Per scegliere dove andare e cosa degustare, sul sito www.mtvpuglia.it e sugli account social (Facebook, Twitter e Instagram) del Movimento sono disponibili l’elenco delle cantine partecipanti e tutti gli ultimi aggiornamenti sui programmi delle aziende. E con la mappa di Cantine Aperte in Puglia su Google Maps tracciare il proprio itinerario è ancora più facile: selezionando la singola cantina compariranno orari di apertura, programma delle attività, oltre alle coordinate esatte per raggiungere l'azienda senza sbagliare strada. Basta connettersi da tablet o smartphone al sito www.mtvpuglia.it, cliccare sulla mappa in homepage e scegliere di aprirla con l'app di Google Maps. 
I winelovers più sportivi potranno raggiungere le cantine anche in bici, unendosi all'iniziativa delle associazioni Fiab Ruotalibera Bari e Cicloamici Lecce e Brindisi/Mesagne. 
Dal sito è inoltre possibile, tramite i link al Play Store Google, scaricare le app Ampelopuglia e Top Wine Destination. “Ampelopuglia” offre dettagli sulle denominazioni di origine, i territori e i principali vitigni autoctoni che definiscono la tipicità esclusiva dei vini di Puglia; “Top Wine Destination” raccoglie gli itinerari enoturistici del Movimento Turismo del Vino Puglia tra le cantine socie e nei più bei territori vitivinicoli, per scoprire la Puglia del vino 12 mesi all'anno.
Diffidate dalle imitazioni! Il vero Cantine Aperte è solo quello del Movimento Turismo del Vino. Il marchio di Cantine Aperte è di proprietà del Movimento Turismo del Vino, registrato e protetto giuridicamente per contrastare qualunque abuso/imitazione e garantire ai consumatori qualità e professionalità nell’accoglienza, tratti distintivi delle cantine MTV. 
La manifestazione è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del vino Puglia dal titolo “Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio”, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale. 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

vino versato nel caliceLe condizioni meteo poco favorevoli non hanno fermato in Puglia il popolo degli enoappassionati che sabato e domenica scorsa hanno preso parte a “Cantine Aperte”, la grande festa dei vignaioli del Movimento Turismo del Vino.

Circa 30.000 i visitatori registrati, con un’affluenza in linea con lo scorso anno nonostante il meteo incerto. Il target è costituito da enoturisti colti e alla ricerca del buon bere, che hanno scelto di partecipare alle degustazioni e alle visite guidate nelle cantine di tutta la regione.

Anche quest’anno nella nostra regione l’evento, realizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, ha animato tutto il weekend, con visite agli impianti produttivi e alle bottaie, dando l’opportunità ai visitatori di scoprire in prima persona quanta cura e attenzione richiede ogni calice di vino, direttamente negli affascinanti luoghi dove nasce.

Per la 27esima edizione, cinquanta le aziende socie che in Puglia hanno aperto le loro porte, promuovendo in prima persona la qualità del vino e la sua cultura con degustazioni, verticali, seminari, ma anche tante altre attività.

Protagonisti assoluti delle due giornate i vini di Puglia, raccontati direttamente dai vignaioli e fatti degustare dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Puglia, anche attraverso le tante attività messe in campo: verticali di etichette storiche, minicorsi con sommelier professionisti, attività di approfondimento, connubi vino/arte, spettacoli. In più, incontri con artigiani del gusto, degustazioni in abbinamento alle preparazioni di chef prestigiosi da tutto il territorio hanno esaltato anche attraverso la gastronomia l’intensità delle sfumature dei vini di produzione.

Cantine Aperte inaugura la stagione degli appuntamenti del Movimento Turismo del Vino Puglia, per il 2019 all'insegna dell'enoturismo di qualità. Prossimo appuntamento Calici di Stelle, il gran galà dei vini di Puglia della settimana di San Lorenzo, giunto alla sua XXI edizione. Tre le tappe previste quest’anno, il 2 agosto a Mattinata (Fg), il 7 agosto a Monopoli (Ba) e il 10 agosto a Supersano (Le), per attraversare tutte le terre del vino pugliesi da nord a sud, in un vero e proprio tour tra alcune delle più suggestive masserie e dimore della regione, in collaborazione con Fondazione Italiana Sommelier Puglia, La Puglia è Servita e Buonaterra Movimento Turismo dell'Olio Puglia.

La manifestazione di Cantine Aperte è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del vino Puglia dal titolo “Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio”, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’assessorato all’Industria turistica e culturale.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Race for the cure 2019Ha vinto come sempre la vita e Bari non ha avuto dubbi nello schierarsi. E’ stata anche quest’anno un successo la Race for the Cure, la corsa organizzata anche a Bari dall'associazione Susan G. Komen Italia. La più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori al seno quest'anno si è svolta in contemporanea con l'edizione di Roma.

Lo ha sottolineato anche il sindaco, Antonio Decaro, presente alla partenza con migliaia di persone: "La Race for the Cure – ha sostenuto – è ormai un appuntamento importante per Bari. Anche questa volta la città ha risposto benissimo, un fiume di magliette bianche e rosa ha invaso le nostre strade. Una corsa particolare, un’iniziativa che serve a stare insieme e a sensibilizzare sull'importanza della prevenzione tanti cittadini che sono venuti qui oggi. Quest'anno Bari ha vissuto la partenza in contemporanea con Roma attivando un grande circuito rosa. Grazie alla Komen che ancora una volta ha scelto la nostra città come tappa nazionale nel sud Italia. Oggi ho scelto di correre con mia figlia, perché per parlare di prevenzione non è mai troppo presto. E’ stata una bellissima giornata di sport, di comunità e di riflessione. Abbiamo vinto tutti. Ha vinto la città, ha vinto la prevenzione". 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s